Vino e Musica Classica nelle più belle Cantine della Toscana

Data unica a Rocca di Frassinello il 25 luglio

Data unica nella splendida cornice della Tenuta Rocca di Frassinello, a Gavorrano, nel grossetano per il Festival Melodia del Vino che torna in Toscana quest’estate (25 luglio), unendo l’eccellenza delle note della musica classica a quella del territorio e dei suoi vini più prestigiosi. Qui, in una delle più prestigiose cantine d’autore della regione, si terrà il concerto “Classico in Jazz con echi etruschi” che vedrà protagonisti i musicisti Stefano Cocco Cantini (sassofono e oboe) e Simone Zanchini (fisarmonica e live electronics).

Cantini, ha suonato in tournée, in Italia e all’estero con artisti come Phil Collins, Raf, Laura Pausini e Fiorella Mannoia. Il sassofonista follonichese ha inciso anche numerose colonne sonore di film famosi e si è esibito nei più importanti teatri al mondo.

Simone Zanchini è invece tra i fisarmonicisti più interessanti e innovativi del panorama musicale internazionale: un grande sperimentatore che ha suonato in numerosi festival e rassegne in Italia e all’estero e che ha collaborato con artisti del rango di Thomas Clausen, Gianluigi Trovesi, Javier Girotto ed Ettore Fioravanti, solo per citarne alcuni.

Il titolo del concerto è un omaggio alla necropoli etrusca e ai reperti presenti alla Tenuta di Frassinello, un ulteriore e prezioso gioiello che arricchisce di storia la cantina disegnata dall’architetto di fama mondiale Renzo Piano. La serata avrà inizio alle 19 con una degustazione di vini della Tenuta, ottimo preludio allo spettacolo del duo Cantini/Zanchini, in programma alle 20.30.

Rocca di Frassinello, il concerto in “barricaia”

Sarà ancora una volta la splendida “barricaia” di Tenuta di Frassinello a ospitare il Festival italo-francese Melodia del Vino, il cui unico concerto del 2015 si tiene il prossimo 25 luglio. Gli artisti Stefano Cocco Cantini e Simone Zanchini si esibiranno infatti nel cuore della cantina che l’architetto Renzo Piano ha voluto realizzare sottoterra, in uno spazio “dove il vino si eleva in botte”. La cantina sorge proprio al centro della Tenuta, un quadrato di 40 metri per 40, con una profondità di 15 metri. Uno scenografico palcoscenico ai cui lati si trovano circa 2500 barriques, quasi un abbraccio ideale verso coloro che si esibiscono in uno spazio unico al mondo. La barriccaia è un ottimo esempio di incontro tra incanto e praticità: i raggi del sole entrano dall’alto all’interno dello spazio che assume l’importanza di un vero e proprio teatro. Lo spazio scenico della cantina, la natura circostante e l’attenzione all’ambiente fanno di Rocca di Frassinello un luogo ideale per ospitare una coinvolgente esecuzione musicale del Festival “Melodia del Vino”, nato proprio per valorizzare le eccellenze, per fonderle e confonderle, in un mix di suggestioni e di storie. Qui l’architettura, i vini e la musica diventano un tutt’uno inscindibile che gli spettatori della manifestazione potranno vedere, sentire e vivere.

Sax e fisarmonica: innovazione in scena

Due artisti geniali e innovativi, con alle spalle una carriera internazionale, si esibiscono il prossimo 25 luglio al Festival Melodia del Vino, nell’unica data del 2015 alla Tenuta Rocca di Frassinello, nel grossetano. Si tratta di Stefano Cantini e Simone Zanchini. Il primo, sassofonista, ha accompagnato, in tournée con alcuni dei big musicali italiani e stranieri come Raf, Phil Collins, Laura Pausini, Alejandro Sanz, Fiorella Mannoia e Ivana Spagna, il secondo invece, è un fisarmonicista di fama internazionale, che ha partecipato a numerosi festival, italiani ed esteri. Zanchini, oltre a far parte stabilmente della “Marche Jazz Orchestra” e dell’Ensemble Strumentale Scaligero del Teatro La Scala di Milano, ha collaborato negli anni con musicisti del calibro di Thomas Clausen, Gianluigi Trovesi, Javier Girotto, Marco Tamburini, Art Van Damme ed Ettore Fioravanti. Collaborazioni importanti anche per il sassofonista follonichese Cantini che ha composto ed eseguito brani in spettacoli teatrali con Giorgio Albertazzi, Arnoldo Foà, Paolo Hendel e Davide Riondino. Il musicista ha anche composto numerose colonne sonore per film di successo. Su tutte quella di “Stregati” di Francesco Nuti che si è aggiudicata il “Nastro D’Argento” di Taormina nel 1986. Due musicisti la cui arte sarà abbracciata dalla suggestiva location dove si esibiranno, la “barricaia” firmata da Renzo Piano, uno dei gioielli della Tenuta Rocca di Frassinello. Suoneranno circondati da circa 2500 barriques che custodiscono i pregiati vini dell’azienda. Uno spazio scenico unico che renderà ancora più speciale l’esclusivo concerto del Festival.